Da Il Cittadino di Lodi

Fa di nuovo parlare di sé l’ospedale di Vizzolo Predabissi – ASST Melegnano, in quanto sembra che pochi giorni fa qualcuno sia entrato nella stanza di monitoraggio, dove si trovano gli schermi delle telecamere dell’intera struttura, e abbia indotto le due guardie giurate lì presenti a spegnere le registrazioni, nonché a cancellare quelle dell’intera giornata.
“Non era armato, – dice una delle due – ma non siamo riusciti a non fare ciò che ci diceva. È stata una sensazione stranissima. Quando però ci ha detto di non dare l’allarme, ci siamo come riscossi e abbiamo provato a fermarlo.”
Il malvivente sembra però essere stato più veloce di loro, scappando in un bagno e uscendo repentinamente dalla finestra. Non è stato peraltro possibile eseguire un identikit dell’ignoto criminale, perché nessuna delle due vittime ne ricorda i tratti somatici, solo che era giovane e magro.
Le autorità pensano sia stata usata un qualche tipo di sostanza nebulizzata per indurre le due guardie a eseguire ciò che veniva loro detto, ma le indagini sono ancora in corso. Il collegamento con quanto successo di recente, ovvero la scomparsa dei due neonati, sembra però fin troppo palese.

Potrebbero interessarti anche...