Da Il Cittadino di Lodi

La notizia di poche ore fa, riguardante il presunto rapimento di due neonati dall’ospedale di Vizzolo Predabissi – ASST Melegnano, è stata rilasciata dai genitori stessi dei bambini scomparsi.
“All’inizio pensavamo ci fosse stato un qualche tipo di disguido burocratico, – dice uno dei neogenitori – ma alla fine ci è stato detto che nostra figlia non si trovava più presso la struttura.” E ovviamente, continua, nessuno sa dove sia finita. La stessa sorte sembra essere toccata a un altro bambino, nato lo stesso giorno e nello stesso posto. Il Telefono Azzurro, prontamente avvertito, ha denunciato la cosa alle autorità, le quali non hanno ancora rilasciato dichiarazioni in merito.
Allo stesso modo, il primario di Ginecologia e Ostetricia sembra non voler asserire nulla di concreto in proposito. “Nessuno di noi si capacita di come ciò sia possibile. Non era mai successa una cosa del genere, anche perché abbiamo telecamere che monitorano i vari luoghi di degenza. I colpevoli devono aver approfittato di un guasto tecnico occorso negli ultimi giorni, che ci ha costretto a tenere spente le registrazioni della nursery. Ma mai mi sarei aspettato che potesse succedere una cosa simile: solo medici e infermieri sono autorizzati a entrare.”
Ovviamente si stanno già diffondendo le voci più disparate: alcuni sospettano di membri del personale, altri ancora dicono che può potenzialmente essere entrato chiunque. Quel che è certo è che due neonati sono scomparsi, e chiunque abbia informazioni in merito è pregato di contattare le autorità.

Potrebbero interessarti anche...