Notizia da La Provincia di Como

Si consuma la tragedia alla scuola materna Luigi Carluccio, nel centro storico di Como. Di nuovo, sono la polizia e il Telefono Azzurro a dare notizia del rapimento di un’intera classe di bambini tra i 4 ei 5 anni dall’edificio scolastico.
I fatti si sarebbero svolti come segue.
A causa delle restrizioni tuttora in vigore sulle strutture educative, era presente nell’edificio una sola classe con un’insegnante, T. Scotti. Durante il riposino pomeridiano dei bambini, due uomini si sarebbero presentati alla porta dicendo di essere dell’ENEL, lì mandati col compito di controllare impianto e interruttori. Non essendo prevista nessuna visita del genere, la maestra si è rifiutata di farli, ed è stata sopraffatta a forza da uno dei due e chiusa in un’aula vuota.
Un paio di testimoni oculari dicono di aver visto un uomo condurre l’intera classe di bambini, visibilmente assonnati, in un furgone nero parcheggiato davanti al portone dell’asilo. Il malfattore li conduceva dicendo loro che sarebbero andati in un bel posto; i due sarebbero poi saliti a bordo e si sarebbero allontanati.
Allo stato attuale non è arrivata alcuna richiesta di riscatto per gli 8 bambini rapiti. Di nuovo si raccomanda di prestare molta attenzione in questo periodo, per quanto la polizia abbia detto di poter stilare un identikit dei due criminali.

Potrebbero interessarti anche...