Notizia dall’Arengo

Udite tutti, cittadini di Milano!
Sia reso noto che Sua Magnificenza l’Infante, nostro beneamato Duca, ha provveduto a ottemperare agli obblighi stabiliti dalla cittadinanza riunita nell’ottobre dell’anno passato, presso Ippolita Gonzaga.
Pertanto, è desiderio del nostro beneamato Duca fare dono a Sua Magnificenza Ludovico Gonzaga di alcuni territori, in segno di amicizia tra i nostri Paesi: egli cede pertanto le castellanie di Sirmione e Pozzolengo, nella marca di Brescia, al Ducato di Mantova. Si rincuorino i cittadini milanesi lì presenti, poiché il nostro sovrano ha provveduto a stabilire, durante la cessione, delle regole che Mantova dovrà rispettare: ogni milanese lì residente potrà lasciare il suo rifugio e trasferirsi altrove senza penalizzazioni, e nessuno verrà perseguitato a causa del suo credo politico e religioso, purché resti all’interno delle suddette castellanie. La mancanza di questi obblighi da parte della nobile stirpe dei Gonzaga annullerà l’accordo di cessione stesso.
Ma si rallegri grandemente la cittadinanza perché, se due castellanie vengono cedute, un’intera marca entra a far parte del nostro glorioso Ducato: Sua Altezza Samanta Ravetti, signora di Biella e un tempo feudataria della Savoia, ha fatto atto di sudditanza nei confronti di Sua Altezza Malaterra De Iarva.
Il cuore dei membri dell’Arengo si riempie di gioia per questo successo diplomatico. Siano pubblicamente lodati e ringraziati gli Invincibili che si sono fatti promotori della cosa, e che Sua Magnificenza provvederà a ricompensare.
Lupo Crivelli e Lazzaro Settala vengono dunque, per decreto ducale, elevati al rango di Conti, mentre Alaric Lancelot Sforza, per medesimi pregi, viene elevato al rango di Barone. Che il loro operato sia di esempio a tutti i cittadini che vogliano portare gloria al nostro Stato.

Emanuele Confalonieri
Voce dell’Arengo delle Famiglie

Potrebbero interessarti anche...